Il cane Collie

Il cane Collie

Origine del cane Collie



Il nome Collie deriva dal vocabolo anglosassone Col, che significa nero.


Con questo termine si indicavano le pecore scozzesi caratterizzate dal manto scuro e, di conseguenza, i cani predisposti alla loro conduzione e cura erano chiamati infatti Colley dogs e, solo più tardi, Collie.

Nel 1876, il testo Book of farm di Henry Stephens fece chiarezza, in quanto non si faceva più la distinzione tra il Collie a pelo lungo, chiamato Rough Collie, e quello a pelo corto, Smooth Collie.

Fino al 1863 il cane Collie veniva indicato come il cane da pastore inglese, creando così una confusione con altre razze affini.

Solo nel 1895 si arrivò ad una maggiore chiarezza grazie al riconoscimento delle due razze da parte del Kennel Club Inglese.

L’origine è uguale a quella del Smooth Collie; deriva infatti dall’incrocio di un antico pastore scozzese con il Levriero russo che gli ha conferito la testa allungata e l’eleganza delle forme.

Oggi il pastore scozzese a pelo lungo è uno dei cani più conosciuti, a differenza del cugino Smooth Collie, ed amati al mondo; non solo perché è stato il protagonista cinematografico della famosissima serie “Lessie”, ma anche per la caratteristica che lo contraddistingue di più, ossia il suo folto mantello.

Aspetto e caratteristiche del Collie
Cane di media taglia.

Per la sua naturale inclinazione alla funzione di cane da pastore, la sua struttura deve sprigionare forza e grande agilità.

Non deve presentare alcuna traccia di grossolanità.

Deve immediatamente colpire per la sua eleganza e la sua bellezza.

Da fermo, deve presentare un’impassibile dignità.

Ogni regione del corpo è proporzionata nell’insieme.

La testa è a forma di cuneo, gli occhi hanno un espressione dolce di colore marrone scuro, ad esclusione dei soggetti blu-merle che possono avere uno o entrambi gli occhi di colore blu.

Le orecchie sono piccole ripiegate per un terzo in avanti.

La dentatura è a forbice.

Il mantello è fitto con pelo di copertura ruvido e sottopelo morbido e fitto come una pelliccia, il collare e la criniera è molto abbondante.

La coda è lunga fino all’articolazione del garretto.

L’andatura è leggera e sciolta, di fianco il movimento è flessuoso.

Al trotto la testa è portata in linea con il dorso.

Il colore del mantello può essere fulvo, che va dall’oro pallido al mogano scuro; tricolore con predominanza di nero e focature sugli arti e sulla testa; blu-merle con predominanza di chiaro, blu argentato, nero marmorizzato con focature scure.

È preferibile il collare bianco, completo o parziale, il pettorale bianco, le gambe o i piedi bianchi, la punta della coda bianca.

È un cane di taglia media; l’altezza al garrese per i maschi è di 56-61 cm, per le femmine è 51-56 cm.

Per un mantello in buone condizioni occorre toelettare una volta a settimana il pelo: in particolare, pettinare bene il pelo dietro le orecchie e le frange sulle zampe per evitare la formazione di nodi.

Si deve prestare attenzione alle patologie oculari ereditarie: CEA (Collie Eye Anomaly), diagnosticabile nel cucciolo dalla settima settimana; PRA (Atrofia progressiva della retina), che si manifesta in varie forme a partire dai primi mesi fino ai sette anni di età.

La sua mancanza di un enzima epatico lo porta ad essere mortalmente sensibile all’ivermectina, che è il principio attivo di alcuni farmaci: mai, quindi, dare farmaci che non vi ha espressamente prescritto il veterinario, anche se sono ad uso veterinario.

Carattere del collie
Socievole non aggressivo ma nemmeno timoroso.

Elegante ed armonioso oltre che nella costruzione fisica, anche nella personalità.

Pronto a difendere bambini e anziani, attento custode della casa e delle proprietà non è mai mordace per paura.

Proprio queste doti lo rendono adatto a essere utilizzato come cane guida per i ciechi.

E’ buono ed equilibrato. Il suo temperamento è ormai proverbiale.

È un cane caratterialmente eccellente.

È anche un ottimo cane da guardia.

Molto intelligente, quindi molto ben addestrabile.

Il suo carattere non è mai nervoso o squilibrato.

Read Previous

Il Cane Dobermann

Read Next

Il Chihuahua

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *