Il cane Alano, info sulla natura della sua razza

Il cane Alano

Origini dell’Alano



L’alano è di origine tedesca, anche se, fino alla prima guerra mondiale, la razza veniva chiamata gran Danese, forse per la sua grande diffusione in Danimarca. Nel 1920 fu chiamato Alano tedesco, oggi solo Alano, che richiamerebbe, tra i suoi progenitori, i cani con vocazione belligerante degli Alaunt, antica popolazione di guerrieri germanici.


I progenitori dell’Alano sono gli antichi Bullenbeisser (azzanna-tori), a loro volta derivanti dai Saupacker (azzanna-scrofe), di età medievale. Tutti sono cani da caccia al cervo, al cinghiale ed all’orso, con una conformazione intermedia tra il possente Mastino di tipo inglese ed il Levriero, agile e velocissimo.

Aspetto e caratteristiche dell’Alano

L’Alano è una razza canina ritenuta tradizionalmente una delle più belle ed eleganti, non a caso l’alano è considerato “l’Apollo delle razze canine”.
Spesso, proprio a causa della sua bellezza fisica passa in secondo piano la sua capacità di apprendimento e la sua intelligenza.

Fa parte della famiglia dei molossoidi e ne ha i tratti specialmente nel muso e nella struttura ossea imponente, ma si differenzia dalle altre razze di molossoidi sia per l’altezza che per la struttura decisamente meno tozza.

La testa è allungata, stretta e ben casellata. Le orecchie, attaccate alte, un tempo, prima del 2001, venivano tagliate; mentre oggi lo standard tedesco prevede che debbano essere lasciate integre, anche se in molti paesi questa regola ancora non viene rispettata.

Gli alani sono, insieme ai levrieri irlandesi, tra le razze canine più alte; nel 2010 un cane di questa razza è stato proclamato il cane pių alto del mondo con ben 109 cm di altezza al garrese.

L’altezza al garrese minima per i maschi è di 80 c
m, mentre per le femmine è di 72 cm.

Il pelo è raso ed il colore può essere di cinque varietà: tigrato, fulvo nero, arlecchino o blu.

L’Alano è soggetto, come altri cani di grossa mole, alla displasia dell’anca, cardiopatie, malattie dell’occhio e torsione dello stomaco.

Attitudini dell’Alano

Quando si vede un alano la prima cosa che colpisce è il suo aspetto fisico, la sua mole è quella tipica del cane da guardia
Nonostante il suo aspetto mastodontico, è soprattutto un cane da compagnia che adora il suo padrone e la sua famiglia, è un cane dolcissimo e protettivo con i bambini e cosa importante è un cane che non sopporta la solitudine.

Non è un cane soggetto agli sbalzi d’umore, tollera abbastanza bene la presenza di altri cani ed anche dei gatti.

Per via delle sua mole ha bisogno di un buon addestramento durante la giovinezza che gli permetta di non diventare troppo invadente e creare problemi alla famiglia che lo adotta.

È molto intelligente ed apprende facilmente sia i divieti che ciò che i doveri, ma se non addestrato, tende ad essere molto espansivo.

Molto importante per questa razza è l’alimentazione (mangia in proporzione alla taglia), soprattutto nel cucciolo.

I primi mesi di vita sono importanti perché sono cani che hanno uno sviluppo di crescita imperioso e che quindi hanno bisogno, più di altre razze, di essere seguiti con attenzione per permettere una crescita armoniosa e corretta.

Quindi è consigliabile rivolgersi spesso al proprio allevatore o al proprio veterinario, per verificare una eventuale crescita anomala della struttura ossea.

Read Previous

Il cane Beagle

Read Next

Il cane Bassotto

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *